Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for agosto 2011

Copio un interessantissimo articolo di ITALIAN BLOGGERS   Riguardo le ultime scoperte in campo medico fatte sul comunissimo LIMONE.

Secondo queste ricerche le proprietà di questo agrume sono infinite o quasi, a partire dal rimedio alla diarrea, disinfettante, antiemorragico e udite udite anti cancro.

Vi lascio  ora alla lettura di questo interessante articolo:

L’uso del limone come farmaco era consolidato quando ancora non si sapeva nulla delle vitamine. Innanzitutto ne veniva apprezzato il succo quale antiemorragico, disinfettante, diminuzione consistenza di feci (diarrea) e ipoglicemizzanti (tende a far diminuire il glucosio nel sangue).

Nell’ aromaterapia viene indicato come rinfrescante, tonico per la circolazione, battericida, antisettico, valido per abbassare la pressione arteriosa, utile per eliminare verruche, calli, gengive infiammate, per curare artrite e reumatismi, vene varicose, raffreddore, influenza. Era reputato indispensabile nella cura dello scorbuto, cosa ben nota tra i marinai che non mancavano di approvvigionarsi di limoni prima di ogni viaggio impegnativo.

In Sicilia, dove esiste da sempre il problema dell’acqua potabile, si mettevano nelle riserve d’acqua vari limoni tagliati a metà. La gente sapeva per esperienza che i limoni disinfettano l’acqua e la ricerca moderna ha dato ragione a questa saggezza antica.

Secondo l’Institute of Health Sciences , L.L.C. 819 N. Charles Street Baltimore , MD 1201, El Limón (Citrus limonun Risso , Citrus limon ( L. ) Burm. , Citrus medica) è un prodotto miracoloso per eliminare le cellule cancerogene. E’ 10.000 volte più potente della chemioterapia. Perché non ne siamo consapevoli? Perché ci sono organizzazioni interessate a trovare la sua versione sintetica, che permetterebbe di trarre grandi profitti.

La prossima volta che vuoi bere un succo, chiedilo di limone e assicurati che sia senza conservanti.

Questo frutto che  nasce in forme diverse è fresco e può essere mangiato direttamente o usato per fare bevande, sorbetti, dolci, liquori, …

Innumerevoli proprietà lo contraddistinguono ed ora anche un potere anticancerogeno.

E’ considerato un agente anti-microbico contro i batteri e  le infezioni da fungo. Distrugge le cellule maligne di 12 tipi di cancro, incluso il colon, seno, prostata, polmoni e pancreas. Ma la cosa più sorprendente è che l’estratto di limone distrugge solo le cellule maligne e non attacca le cellule buone.

L’oncologo italiano Dr. Tullio Simoncini (www.curenaturalicancro.org) ha recentemente affermato che in base alle sue ricerche, la causa del cancro è un fungo, Questa scoperta ha destato non poche reazioni avverse da parte del mondo scientifico, ma se così fosse, il limone o, come dice lui, il bicarbonato di sodio, potrebbero effettivamente rivelarsi delle cure efficaci.

Ora, non credo che notizie raccolte dal web possano essere sufficienti per affidare il proprio destino e la propria salute ad un agrume, ma è sicuramente condivisibile quello che lo stesso dottore afferma in un’intervista: “L’ignoranza sulla reale causa del cancro è ignoranza per tutti, per le correnti ufficiali e per quelle alternative. Non è accettabile subire terapie devastanti o inutili (chemio, radio, chirurgia), in nome di ipotesi aleatorie e mai dimostrate.”   E inoltre “Le teorie semplici le fanno le menti complesse”.

Anche il prof. Umberto Veronesi, ha confermato che uno studio pubblicato sul Journal of agricultural and food chemistry rivela che i flavonoidi riescono a limitare l’azione di alcune particolari molecole con un alto potenziale cancerogeno.

Forse vale la pena perseguire questa nuova strada, documentarsi e informarsi, tenendo sempre presente che in natura esistono molte più cure di quante noi ne conosciamo e che le società farmaceutiche hanno interessi troppo grandi per permettersi di divulgare verità poco profittevoli e alla portata di tutti. In ogni caso il limone è un bel frutto e belli gli alberi dove cresce, per cui, piantare un albero in giardino e godere di una limonata fresca rimangono piaceri naturali a prescindere dagli effetti miracolosi

Read Full Post »

Da guardare e Diffondere

Read Full Post »

Ieri sera stavo vedendo il film “A wong Foo, grazie di tutto!Julie Newmar”  con Patrick Swayze, Wesley Snipes e John Leguizamo. Come saprete il film è incentrato due tre Drag Queen che viaggiano attraverso l’America per approdare poi alla fine ad Hollywood.

Il film è divertente ed egregiamente interpretato da tre grandi attori del cinema moderno,  però alla fine della storia mi è rimasta in testa una domanda: ma qual’è la vera differenza tra un travestito e una Drag Queen?

Allora mi sono informata e sono venuta a sapere che Le Drag Queen sono generalmente artiste Omosessuali (ma non solo) che si esibiscono in canti e balli, di frequente dai connotati maliziosi, indossando abiti femminili.

La differenza con i travestiti sta nel fatto che questi ultimi, anch’essi non necessariamente gay ma tutt’altro, si travestono per piacere personale e non a fini di spettacolo.

Divertente è sapere che esistono vari concorsi incentrati sulle D.G.  ossia Miss Drag Queen Italia in auge dal 2003 e anche al programma di Sky America’s next Drag Queen.

Non c’è che dire, il loro è un mondo tutto glitterato.

 

 

 

Read Full Post »

Come ho accennato solo due giorni fa, adoro i Queen e in particolar modo Freddie Mercury ed è per questo che pubblico ora le sue ultime parole, che trovo toccanti e profonde, degne di una personalità grandiosa come la sua.

“Desidero confermare che sono sieropositivo: ho l’AIDS. Ho ritenuto opportuno tenere riservata questa informazione fino a questo momento allo scopo di proteggere la privacy di quanti mi stanno intorno. Tuttavia, è arrivato il momento che i miei amici e i miei fan di tutto il mondo conoscano la verità. Spero che tutti si uniranno a me, ai miei dottori e a quelli del mondo intero nella lotta contro questa tremenda malattia. (…) Non voglio cambiare il mondo, lascio che siano le mie canzoni ad

esprimere le sensazioni e i sentimenti che provo ed ho provato. Essere felici è il traguardo più importante per me, ora, e quando sono felice il mio lavoro lo dimostra. Alla fine tutti gli errori che ho commesso e tutte le relative scuse saranno da imputare solo a me: mi piace pensare di essere stato solo me stesso… Adesso voglio solamente avere tutta la gioia e la serenità possibili, e vivere quanta più vita possa, per tutto quel poco tempo che mi resta da vivere.”

Read Full Post »

Sono sconvolta nell’ apprendere la notizia di una ragazza di quindici anni che nella zona di Brianza  si è tolta la vita per “colpa” di Twilight.

Sul suo diario la ragazza ha scritto di essere pronta a suicidarsi pur di“ricongiungersi” con il fantasma del vampiro. E l’ha fatto veramente.

Si è poi venuto a scoprire che la ragazza spinta dalla sua ossessione aveva ricreato nella sua mente un mondo parallelo abitato dai personaggi della famosa saga ed è per questo che ha cominciato a estraniarsi dalla reatà non frequentando più la scuola da Aprile a insaputa della madre e scrivendo strani messaggi sul suo profilo Facebook.

Ora, riflettendo un attimo sull’accaduto, mi domando come la famiglia non abbia potuto accorgersi di nulla.

Sono stata anche io fan della saga alla sua uscita, prima ancora dei film, ne fui colpita e mi piaceva parlarne con gli altri, a volte anche troppo, ma da cui al suicidio ce ne passa di acqua sotto i ponti…forse che la ragazza non soddisfatta della sua vita avesse cercato una via di uscita del mondo vampiresco creato dalla Mayer?

La risposta non c’è, tuttavia rimane l’amarezza provocata dal perdere una cosi giovane vita per un motivo così futile.

Read Full Post »

Stavo scorrendo come il mio solito le notizie di gossip sul mio sito di fiducia quando noto il post dedicato a un tale Paul Walker (non mi vergogno ad ammettere che non l’ho mai sentito nominare prima) e al suo spot tv per il profumo Cool water di Davidoff.

Premetto che non sono una fan degli spot pubblicitari in generale poiché la maggiorparte di essi portano avanti i classici stereotipi italiani (e non solo) sui ruoli che giocano l’uomo e la donna in società e che vedono a quest’ultima affibbiate sempre parti di grande casalinga,  stiratrice,  e quant’altro, e agli uomini affidata sempre l’immagine dei grandi seduttori e maci di turno;ed è qui che entra in gioco lo spot per il profumo.

Non capisco perché per sponsorizzare un profumo maschile bisogna ripetere il solito vecchio e maschilista schema dell’uomo Figo, muscoloso e sexy che da prova di grande agilità fisica e dimostra di avere dietro una donna dalla folgorante bellezza e sensualità completamente affascinata da lui. Ma cosa  centra con una fragranza? forse è il fatto che gli uomini comuni sono così ingenui da lasciarsi condizionare da spot, che lavorando a livello inconscio,  gli fanno  credere di essere ancora i dominatori assoluti sul sesso femminile?

La speranza è che non sia così… comunque godetevi lo spot

Read Full Post »

True Blood

Non sono una patita dell’estate, al caldo torrido che ti fa sudare e che ti rende il puntaspilli delle zanzare, preferisco il freddo dell’inverno, che ti fa apprezzare la cioccolata calda e il rimanere al calduccio sotto le coperte avvolti dal delizioso tepore che si viene a creare. Tuttavia c’è una cosa che adoro dell’estate, ossia il telefilm TRUE BLOOD.

Siamo ora arrivati alla quarta stagione e non posso pensare che tra pochi episodi dovrò ricominciare la solita attesa annuale.

TRAMA: True Blood è una serie TV statunitense creata da Alan Ball, basata sui romanzi del ciclo di Sookie Stackhouse  della scrittrice Charlain Harris. La serie, prodotta da HBO ha debuttato negli Stati Uniti il 7 settembre 2008.

La serie, che miscela dramma e horror, è incentrata sulla co-esistenza tra Vampiri e umani a Bon Temps, piccola e fittizia cittadina della Louisiana. Le vicende ruotano attorno a ookie Stackhouse  (l’attrice premio Oscar Anna Paquin), cameriera telepatica che si innamora del vampiro Bill Compton (Stephen Moyer). Oltre all’amore tra Sookie e Bill, vengono narrate le vicende di altri personaggi, tra cui il fratello di Sookie, Jason (Ryan Kwanten), e i suoi amici Sam (Sam Trammell) e Tara (Rutina Wesley).

Gli esseri umani e i vampiri possono vivere assieme pacificamente, grazie ad un’invenzione rivoluzionaria di una ditta farmaceutica giapponese: il True Blood, uno speciale tipo di sangue sintetico che può soddisfare i bisogni fisiologici dei vampiri. Ormai sono due anni che vampiri e umani vivono gli uni accanto agli altri, pur se con difficoltà e contrasti. A Bon Temps, una piccola e tranquilla cittadina della Lousiana vive Sookie Stackhouse, una cameriera che ha il dono di leggere i pensieri della gente. Una notte Sookie incontra Bill Compton, un vampiro di 173 anni originario di Bon Temps, tornato in città dopo parecchi anni. Tra i due nasce un legame amoroso che li porta a dover lottare contro i pregiudizi degli amici e dei cittadini di Bon Temps.

 

PRIMA STAGIONE:La prima stagione ruota attorno alla relazione tra Sookie e Bill, con le difficoltà del caso a fare accettare il loro rapporto alla comunità, specialmente quando una serie di omicidi scuote la tranquillità di Bon Temps. I sospetti della polizia riguardo agli omicidi di Maudette Pickens e Dawn Green erano ricaduti sul fratello di Sookie, Jason e su Bill. Per scagionarli, Sookie inizia ad indagare negli ambienti dei vampiri, indagini che la portano al Fangtasia, un locale gestito da vampiri, dove ha modo di conoscere il potente Eric  Northman, sceriffo dell’Area 5, e la sua progenie Pam. Dopo gli omicidi, Jason diventa dipendente dal sangue di vampiro, venduto come droga, e inizia una relazione con la tossicodipendente Amy. Il misterioso serial killer continua a mietere vittime, tra cui l’amata nonna di Sookie e Jason e la fidanzata di Jason, Amy.

SECONDA STAGIONE: La serie inizia con il ritrovamento di un cadavere, questo avvenimento permette a Tara di avvicinarsi alla misteriosa Maryann, che le ha offerto generosamente il suo aiuto. Sookie e Bill vivono tra alti e bassi la loro relazione, nonostante la presenza di Jessica, Sam assume una nuova cameriera di nome Daphne, Jason, ancora turbato per la morte di Amy, decide di entrare a far parte della Compagnia del Sole, mentre Lafayett viene tenuto prigioniero in uno scantinato da Eric, a causa dei suoi traffici illeciti di V. Dopo un litigio con Bill, a causa di Jessica, Sookie si avventura da sola nei boschi, dove viene gravemente ferita da una misteriosa creatura. Portata tempestivamente al Fangtasia viene curata e salvata in extremis. Dopo essersi ristabilita Sookie scopre che l’amico Lafayette è tenuto prigioniero da Eric Northman, che in cambio della sua libertà e come pegno per avergli salvato la vita, le chiede di recarsi a Dallas per indagare sulla scomparsa del millenario vampiro Godric, sceriffo dell’Area 9. Mentre Bill, Sookie ed Eric sono a Dallas, Tara si è stabilita a casa Maryann e stringe una relazione con l’affascinante Eggs, ma proprio Maryann si rivela essere una soprannaturale menade che getta Bon Temps nel caos, manipolando tutti gli abitanti.

TERZA STAGIONE:Sookie, preoccupata per la scomparsa di Bill, chiede aiuto alla polizia per indagare sul rapimento del vampiro. Lo sceriffo però non sembra intenzionato a collaborare nelle ricerche, così Sookie decide di recarsi al Fangtasia per chiedere aiuto ad Eric. Il vampiro cerca di non mostrare a Sookie la sua preoccupazione, Bill è infatti l’unico a conoscenza del suo accordo con la regina della Louisiana, Sophie-Anne, per lo smercio di sangue di vampiro e se la notizia dovesse trapelare finirebbero entrambi sotto le mani del Magister.

Tara è ancora sconvolta per la morte del suo fidanzato Eggs. Lo sceriffo di Bon Temps, Andy Bellefleur, si è preso la responsabilità dell’accaduto, e nessuno sa che in realtà ad ucciderlo è stato Jason, il quale è sempre più tormentato dai sensi di colpa. Sam parte alla ricerca dei suoi genitori naturali Melinda e Joe Lee Mickens, spinto dal desiderio di conoscere la verità sulla sua natura di mutaforma e finisce con lo scoprire di avere un fratello più giovane, Tommy, anch’egli mutaforma. Sookie, sempre più decisa a ritrovare Bill, scopre con l’aiuto di Jessica che dietro il rapimento del vampiro c’è un gruppo di licantropi ben addestrati, lo stesso gruppo che secoli prima sterminò la famiglia dell’allora umano Eric Northman. Essendo decisa a recarsi in Mississippi per trovare Bill, Eric chiede al licantropo Alcide Herveaux di scortare Sookie nel suo viaggio per proteggerla. Nel frattempo al Merlotte’s Tara fa la conoscenza di Franklin Mott, un vampiro misterioso molto interessato alle attività di Bill Compton a Bon Temps.

 

 

Read Full Post »

Older Posts »